Bella scoperta!

Il destino potrebbe essere influenzato dai flussi misteriosi e dalle mutazioni dell’energia, se è vero – come a tutti è capitato di notare – che pensare positivo fa andar meglio le cose, e viceversa. Riflettevo su ciò pensando all’energia positiva sprigionata dal maschio nel guardare le donne. Anche quando le spoglia con gli occhi e le scopa con la mente, emana sempre energia positiva. 
A farla dire negativa è solo la possessività amorosa, l’istinto che ci spinge a volere l’esclusiva sessuale sulla nostra partner per essere sicuri di tramandare i nostri geni.  Contribuisce anche la sessuofobia cattolica (controllare il sesso dà potere, ogni religione lo sa…) e persino la strategia negoziale della donna, da sempre obbligata a compensare la maggior forza fisica dell’uomo con l’astuzia. Accortasi che la domanda maschile di sesso era (per provvidenziale disegno di natura) superiore alla sua, la donna s’è ingegnata nei millenni a valorizzare la propria offerta celandosi alla vista del maschio per apparirgli più preziosa e poter alzare il prezzo del cedimento.  Però lo sguardo non è negoziabile, anzi, è addirittura propedeutico allo scambio. Lo sguardo libidinoso e gratuito del maschio, quindi, erode il vantaggio accumulato dalla donna nel millenario mercato.  
Guardate su Facebook: gli uomini mettono le loro foto senza problemi, lasciandole vedere anche ai non amici, mentre le donne sono molto più guardinghe, e non solo per gli abusi che possono derivare dall’uso improprio delle foto.  E’ che la fruizione erotica di un’immagine pubblicata non è controllabile. Né per intensità, né per durata. Dipende dalla fantasia di chi la guarda. Nella vita reale, una donna che si senta osservata in quel modo e non voglia esserlo (per me, sbagliando) può quasi sempre coprirsi, o andarsene. La foto, invece, rimane lì.
Ecco allora fiorire il ragionamento iniziale. L’energia erotica sprigionata dal desiderio per una donna raffigurata in foto è COMUNQUE positiva. Non potrà che portarle beneficio. Solo una sovrastruttura culturale o religiosa (anche non consapevole) potrà convincerla del contrario. In quel caso lei si limiterà a non godere i benefici dell’onda (non necessariamente maschile: ho udito donne sicuramente eterosessuali confessare sincera eccitazione alla vista di corpi femminili attraenti) di energia positiva.
Ma non riuscirà in ogni caso a mutarla in negativa.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Bella scoperta!

  1. missis Horse ha detto:

    17 maggio 1989… ricordo

  2. Pingoss ha detto:

    Scusate se rompo l’incantesimo…
    Però, Manlio, non puoi batter la fiacca dal 16 maggio!!! Anche su facialìber ti limiti a qualche sbrigativo mi piace. Forza, carica la molla vecchio pendolo! Dona nobis…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...