La pàtina

 

Pàtina è quel particolare tipo di bellezza che le cose nuove non hanno e acquistano solo col tempo.
Quel fascino che non c’è nel tetto squadrato e perfetto d’una casa appena costruita, o nel suo muro liscio e pulito, tinteggiato di fresco, ma c’è nel tetto pieno di gobbe e avvallamenti di una vecchia cascina, o nel suo muro scrostato che spancia offrendo all’occhio macchie impudiche di mattoni rossi come carne di piaga medicata male e crepe con erbe pensili nate dal vento.
Il concetto di “pittoresco” è così legato alla pàtina che di rado i pittori  scelgono a soggetto case o cose nuove. Anche in natura l’incanto policromo dei boschi autunnali vince sulle fioriture esplosive della primavera o sul verde muscolare dell’estate. La pàtina è nella barca scrostata, nel viso senza trucco di un’anziana contadina o in quello pieno di rughe e cotto al sole di un vecchio pescatore…
Il fascino particolare di questo tipo di bellezza sta nel tempo che vi appare dentro.
Bisogna capirlo, accorgersene, sorprenderlo come lo scatto della lancetta dei minuti negli orologi dei campanili. Leggervi l’incombere, se non di una fine, di una metamorfosi o un passaggio.
Da macchina a rottame… da casa a rudere… da giorno a notte…
E’ per quello che la bellezza del tramonto, per scontata che sia, non stanca mai. E a destare la nostra pensosa e taciturna ammirazione non è tanto lo spettacolo grandioso del cielo in fiamme, ma gli attimi finali, le lente pulsazioni (che sembrano saluti a chi è lieto, e contrazioni d’agonia a chi è triste) del disco rosso colto mentre cala dietro l’orizzonte, quando frega i distratti. Basta girarsi ed è sparito, non ti resta che la nostalgia per l’ieri e la speranza per il domani.
La pàtina è vita catturata al volo mentre scappava facendo finta di niente.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La pàtina

  1. Marcot ha detto:

    Sarà per questo che mi piacciono le vecchie macchine e moto come la Vespa, la Honda Four e l’Alfa Romeo 1750. Mia moglie e le mie figlie dicono che sono vecchio. Non sanno che gran complimento mi fanno.
    Cerea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...