il gioco di Bastiano

Fassino ha dichiarato che il contrario di laico non è religioso, ma integralista. L’ha detto per motivi di cassetta, ovviamente. Da gestore di bottega laica in crisi, cerca voti al centro, fra i religiosi, tentando di spacciare per compatibili i due termini. Ma il fenicottero rosa (dico rosa perché se dite a un veterocomunista duro e puro che Fassino è rosso scoppia a ridere) tocca un tasto semantico curioso: quello dei “contrari”. Tutti crediamo di sapere cosa significa “il contrario di”, ma poi troviamo parole che non ce l’hanno, il contrario, o ne hanno diversi. Il contrario di dolce, ad esempio, è amaro o salato? Con le parole composte, i diminutivi, gli accrescitivi… il gioco è ancora più divertente: il contrario di grattacielo, ad esempio, è catapecchia oppure lisciaterra? Quello di forchetta è cucchiaio (coltello, bacchetta, mano) come strumento per portare il cibo alla bocca, oppure ghigliottinona (grande ghigliottina) in opposizione a forchetta (piccola forca)? Senza contare che ci sarebbe anche “attehcrof” cioè la parola “forchetta” letta allo specchio, senza significato. Attechrof è un contrario grafico e non semantico.
Ma ci sono parole che non hanno contrari semantici e neanche grafici, come il palindromo “anilina”. Lo stesso aggettivo “contrario”, sinonimo di “opposto, inverso, ostile, avverso sfavorevole, nocivo”, quando si riferisce al significato di una parola dovrebbe chiamarsi per l’esattezza “antònimo” (cioè rovescio di sinonimo). “Brutto”, per capirci, è sinonimo di deforme, e antònimo (non “contrario”) di bello. C’è addirittura una corrente di letteratura sperimentale che si dedica al rovesciamento di frasi, versi o intere poesie. Sono le “poesie antonimiche”, spassosissime. “T’amo, pio bove” diventa “T’odio empia vacca”. “Sempre caro mi fu quest’ermo colle” diventa “Mai economico ti sarà quel picco popoloso”, oppure, se si vuol salvare la metrica endecasillabica “A vil prezzo avrai mai quel pian di folla”. Come vedete, è un gioco intrigante, che si può rovesciare addosso anche al fenicottero rosa. Il contrario di laico è integralista? Quello di integra-lista può essere “singolo dato insufficiente”. Sembra il programma del Pd.
Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a il gioco di Bastiano

  1. marco ha detto:

    I topi non avevano nipoti. Viva i palindromi!

  2. missis Horse ha detto:

    Marco@, bellissimo palindromo!!! 🙂

  3. marco ha detto:

    Missis H@rse, non è nulla in confronto a questo 🙂
    http://homepage.urbanet.ch/cruci.com/lexique/palindrome.htm

  4. missis Horse ha detto:

    INCREDIBILE!!!
    Grazie Marco 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...