Come complicarsi il matrimonio

Oggi, su un sito specializzato in superstizioni, mi sono divertito a leggere quelle nuziali, che sono parecchie. Alcune le sapevo, la maggior parte no. Partiamo dal giorno. Pare che alle nozze siano favorevoli tutti i giorni della settimana, eccetto il venerdì (e qui lo sapevo: “…né di Venere né di Marte non si sposa e non si parte”) e tutti i mesi dell’anno tranne Maggio (e qui non lo sapevo: ho sempre sentito definire Maggio “il mese delle spose”!). Ma sentite ancora. Purché non ci sia la luna calante (da evitare, come quando si tira il Grignolino), ogni giorno della settimana reca un diverso presagio agli sposi. Lunedì porta soldi, martedì salute (alla faccia del “né di Marte”…), mercoledì e domenica fortuna. Venerdì porta male (si vede che Cristo ha lasciato il segno…), mentre giovedì e sabato sono neutri. L’abito da sposa non dev’essere visto dallo sposo prima della cerimonia, anzi, meno persone lo vedono meglio è (e questo lo sapevo). La sposa deve indossare qualcosa di vecchio (le scarpe, un fazzoletto…), qualcosa di prestato (la borsa, un gioiello…) e qualcosa di azzurro. Io la sapevo col blu, ma forse il titolare del sito sarà berlusconiano. Lo sposo deve mettere tre grani di sale grosso nella tasca sinistra della giacca. Questo, giuro, lo ignoravo. Forse servono a compensare il sale che gli manca dalla zucca, visto che si sposa. E veniamo  al clima del grande giorno. Se il tempo è bello il matrimonio sarà felice, se invece piove, no. Qui si capisce bene che il vecchio adagio “sposa bagnata, sposa fortunata” è puramente consolatorio. Un po’ come quello che dice “pestare una merda porta buono”… E se c’è vento? Vuol dire che gli sposi litigheranno spesso. Incontrare mentre si va in chiesa un poliziotto, un prete o una suora, un cieco, un giudice, porta sfiga. E qui mi chiedo: passi per i primi quattro (identificabili a prima vista), ma come faccio a riconoscere un giudice per strada? Dal fatto che tiene in mano una foto di Berlusconi e ci sputa sopra di continuo?

Anche il dopo-cerimonia ha le sue regole. Il riso, per esempio, (simbolo di abbondanza e prosperità) non va gettato addosso agli sposi, ma tutt’attorno. Per allontanare dalla coppia le invidie e la cattiva sorte bisognerebbe far scoppiare dei petardi (l’ideale sarebbe sparare fucilate in aria, ma non siamo nei balcani…). Se non fosse che sullo strombettìo dei clackson del corteo nuziale non si pronuncia, gli ultimi precetti sui botti farebbero pensare che l’esperto sia napoletano, anche perché dedica un fitto capoverso (che vi risparmio) agli scongiuri. Il sito tuttavia non dice come comportarsi di fronte ad uno dei più fastidiosi fenomeni dei matrimoni moderni: i cartelli stradali che indicano il ristorante. Avete presenti quei manifestini colorati “Piero e Jessica” con la freccia, incollati sui pali della luce, sui muretti, sui cartelli stradali, dappertutto? Quelli che restano lì per mesi, perché nessuno si preoccupa, dopo, di fare il giro a toglierli? Io un’ideuzza ce l’avrei. Anzi, l’ho già messa in atto. Basta alzarsi la mattina presto e girarli in modo che indichino la direzione opposta. Purtroppo fra telefonini e  navigatori satellitari i truzzi ci arrivano lo stesso, al ristorante. Però qualcuno lo fai sacramentare, e il matrimonio in fondo è un sacramento. Infilarlo anche nei matrimoni civili è azione meritoria.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Come complicarsi il matrimonio

  1. Carmen ha detto:

    A manlio

    Mi hai fatto proprio ridere di gusto leggendo il post, tanti fatti sono
    veramente cosi’.
    Stammi bene, cerea.
    Carmen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...