Il blog riapre grazie a Facebook (pedofilia valdese 4)

Rieccoci qui, dunque. Devo una spiegazione ai frequentatori del mio blog che lo hanno trovato ‘suspended’ per tre giorni. E’ successo che Sergio Velluto me lo ha fatto chiudere con la scusa della foto non autorizzata. Io allora ho denunciato il caso su Facebook, e ne è nata una sollevazione generale. Hanno subito aperto il gruppo “Ridateci il blog di Manlio Collino”, che ha raccolto oltre 100 adesioni in poche ore. Poi ho pubblicato sulla mia Home Page il primo dei tre post sulla pedofilia valdese (quello del 22/3), che è immediatamente rimbalzato ai quattro angoli del globo. Lo hanno ripreso e pubblicato sulla loro HP decine di persone, anche sconosciute. Non vi dico le valanghe di commenti e il loro tono… Dopodiché la Tavola deve aver convocato Velluto e deve avergli tirato le orecchie: “Che cazzo fai, cretino? Fai subito riaprire quel blog, che qui ci stiamo facendo una figura di m…” e lui ha dovuto abbozzare, così il blog è stato sbloccato. A questo punto, dopo tante polemiche, volevo quasi riposarmi e cambiare argomento, ma rileggendo i commenti mi è ripreso il pizzicorino politico ai polpastrelli.

Perché è vero che, come avete potuto leggere qui, un ‘nuovo entrato’ (che si firma Davide) scrive: «Condivido quanto scrive Manlio. La Chiesa Evangelica Valdese – Unione delle Chiese metodiste e valdesi, così come l’Ucebi – Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia – sono ormai la quinta colonna dei rossi. Approvano aborto, eutanasia, benedizione di coppie omosessuali … i Battisti, tra l’altro, pur predicando la completa separazione tra Stato e Chiesa, predicano bene e razzolano male, visto che sono in prima fila contro Berlusconi (si legga la sezione news sul sito dell’Ucebi).
E premetto che non ho preconcetti, visto che appartengo alla Chiesa Evangelica Luterana in Italia». Ma è anche vero che una vecchia conoscenza del Blog, Carlo Benatti, scrive su Fb: «Nemmeno Ghedini o Bondi avrebbero potuto concepire l’ipotesi di un complotto internazionale di ex-bambini sordomuti per penalizzare Berlusconi nella miseria delle elezioni regionali della nostra povera italietta. Se fosse una battuta, sarebbe da vendere a Gino e Michele, ma visto che sembrerebbe esprimere un convincimento, atterrisce per la sua dissolutezza…» Forse voleva dire ‘dissennatezza’, ma tant’è, prendiamoci anche del dissoluto.

La fotografa 34enne Simona di Giorgio (che sta su Fb col nick name di “Il cane Ziva”) scrive da Dublino: «L’introduzione politica di Collino a proposito di fatti del passato tirati fuori apposta sotto elezioni per sfavorire Berlusconi è patetica…». Le fa eco Marco Pisano: «Se finora si è vista una strumentalizzazione da parte della stampa (ma il termine stampa rossa è assai qualunquista) in senso unidirezionale (fa sempre notizia sparlare della Chiesa Cattolica) speravo di trovare in questa nota di Collino qualcosa che si elevasse un po’ dalla solita tirata politicheggiante, invece l’autore dimostra una certa ingenuità e un certo qualunquismo nel rapportare una tematica così brutta come la pedofilìa ad una ben determinata fazione politica, così come era stato fatto finora nei confronti della Chiesa Cattolica. E’ una pratica purtroppo molto comune e svilente quella di strumentalizzare temi così delicati a scopi politici». Notate la contraddizione? Io sarei “ingenuo e qualunquista” nel fare i miei (peraltro estremamente collaterali e non inchiodati al nesso causa-effetto) riferimenti alla Torre Pellice rossa degli anni ’70 che proteggeva il pedofilo Girardet, o prima ancora nel collegare, introducendo il post, la campagna anti-preti pedofili ad una manovra per mettere il Vaticano sotto scacco. Teoria, questa, lanciata da Ferrara, non da me. Ma non fa niente, perché anche Ferrara è un rinnegato, per questi signori. Un venduto, come Feltri. Uno schiavo, come Belpietro… Un traditore come Pansa… E via insultando. Ma scusate la divagazione. Dicevo più in alto: notato la contraddizione di Marco Pisano? Io nel fare quegli accostamenti sono ingenuo e qualunquista, ma gli stessi accostamenti – scrive Pisano –  “sono stati fatti finora nei confronti della Chiesa Cattolica”. Delle due l’una, allora. O tutti i media (tra i quali c’è nientemeno che il NYT…) che han fatto quegli accostamenti sono tutti ingenui e qualunquisti come me, o è permesso mettere sotto scacco la Chiesa Cattolica, ma non quella rossa.

D’altra parte si sa come son fatti, i rossi. Loro possono dire e fare tutto. Gli altri no. E questi qua dei commenti sono peggio ancora dei rossi dichiarati, che almeno hanno una certa dignità politica, questi sono i rossi della razza peggiore, quelli che negano di esserlo. I ‘criptorossi’ alla Sergio Velluto. Riferendosi al modo in cui l’ho trattato, un lettore mi ha scritto che ho ‘sparato col cannone su un moscerino’. E in effetti le mie amicizie torresi lo confermano tale,  per la scarsa considerazione di cui gode nell’ambiente culturale locale e nazionale. Però il “moscerino” ha una posizione di rilievo nella gerarchia valdese, e ne approfitta per pungere. E per cercare di rimontare nella considerazione dei suoi correligionari punge con zelo partigiano attraverso libri, trasmissioni Rai, e soprattutto con la sua oscena webzine di “satira religiosa” on-line. Andatela a vedere. Leggete come attacca strumentalmente, continuamente e irresponsabilmente la Chiesa Cattolica, nuocendo ai buoni rapporti esistenti fra la comunità valdese e lo Stato italiano, legato al Vaticano dai Patti Lateranensi. Quanto al colore politico dei valdesi odierni, non saprei dire. La reazione di Velluto e la lettera di Davide sembrano confermare che tenda al rosso. Comunque a Torre Pellice era di dominio pubblico negli anni ’70 e ’80 (e lo è ancora oggi fra coloro che hanno vissuto da adulti quel periodo) il fatto che il Convitto degli ultimi tempi ante-chiusura (quelli, per intenderci, in cui era diventato un covo della sinistra extraparlamentare) fosse frequentato e usato come base logistica anche dalle BR e da altre formazioni di lotta armata. Magari sarà un’esagerazione, questa (si sa come vengono gonfiate, negli anni, le cose: basta pensare a certe ‘eroiche battaglie partigiane’…), tuttavia conferma quello che ho riferito: nel  Convitto ‘ultimi tempi’ funzionava bene il trucco studiato da Girardet per poter fare le sue porcherie pedofile senza che nessuno osasse metterci il becco. Ciò non significa che i compagni che bazzicavano quel covo dovessero essere per forza dei pedofili, né che Girardet dovesse a sua volta essere per forza un rosso esagitato.  Avevano semplicemente un interesse strategico nel “coprirsi” a vicenda. Ma se io lo scrivo, “strumentalizzo”. Sfrutto “ingenuamente e qualunquisticamente”  la pedofilia per dare addosso ai rossi. E voi, cari compagni, cosa avete fatto (e state ancora facendo) col Papa?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Il blog riapre grazie a Facebook (pedofilia valdese 4)

  1. marco ha detto:

    attenzione Manlio!!!!
    non tanto per la foto del cannone, ma spero che stavolta tu abbia avuto il buon senso di
    tutelarti….hai chiesto al moscerino il copryright per la pubblicazione della foto ???
    Piacere di rileggerti!

  2. Gian dei Brughi ha detto:

    Caro Manlio, leggo il tuo blog, e solo perchè trovo la citazione del mio (Carlo) post di facebook replico.
    Ma non cadrò nel tuo solito tranello da provocatore, le tante inesattezze che scrivi sull’onda dell’odio per i rossi, ormai so che le metti proprio per cercare la rissa, ma come sai con me non attacca. Dopo vari tentativi di ragionare di politica con te, ho perso interesse nella replica puntuale punto per punto, perchè tanto poi divaghi e non rispondi. Semplicemente, ti incazzi.
    Mi domando cosa devono averti fatto i rossi per incattivirti a questo punto. La cosa andrebbe approfondita perchè poi, esiste l’altra faccia di te che dimostra un animo sensibile quando si rivolge all’autunno contemplativo delle foglie ingiallite, (i tuoi post bucolici li amo sinceramente) ma caspita, mi domando, come può accadere che il giorno seguente diventi uno schiumante Mister Hyde quando parli di Berlusconi? Quale intruglio goliardico ti hanno fatto ingerire da piccolo? Per quanti torti possano averti fatto, i comunisti, nella tua lunga e combattiva vita, non vale proprio la pena che ti impantani nel livore, fattene una ragione, Berlusconi ha rassicurato voi fans che vivrà fino a 130 anni, da tempo vincete le elezioni, governate e prosperate; invece di farti il sangue cattivo pensando a noi poveri rossi, osserva la natura, a me come terapia aiuta per superare il disgusto dell’attuale politica della tua destra, e forse potrà risolvere anche il tuo problemino psicologico. L’orto funziona benissimo ad esempio, un angolo di insalatina verde eviterà di farti gonfiare le coronarie pensando a Gino Strada. Per Santoro non basta, devi mettere a dimora almeno un ciliegio, per Bersani invece sarà sufficiente dedicarsi alla cura di una pianticella di rosmarino. Se adesso non sopporti neanche Fini, vai a spasso a raccogliere margherite. Vivi bene, sii felice! L’Italia è vostra, con affetto critico Carlo

    PS: volevo proprio scrivere dissoluto, perchè in riferimento alle aberranti notizie emerse sulla pedofilia, gingillarsi con dietrologie faziose dimostra un’indole spudorata, dal mio punto di vista letteralmente immorale. E ti ricordo che i compagni che hanno scoperchiato la fogna sono i giornalisti nel New York Times.

  3. Dado ha detto:

    Ed il fatto che siano stati proprio i giornalisti del NYT a scoperchiare il calderone, cosa dovrebbe portarci a pensare?

  4. Gian dei Brughi ha detto:

    Caro Dado, seguendo il profondo ragionamento di Manlio si arriva alle seguenti conclusioni: lo scandalo sulla pedofilia altro non è che la vendetta contro Berlusconi da parte dei permalosi democratici americani, risentimento dovuto alla battuta su Obama abbronzato, segretamente alleati ai capricciosi preti reo-confessi irlandesi per essere stati eliminati dall’Italia nel girone di qualificazione del calcio mondiale, in combutta con la curia tedesca in difesa della Merkel che tempo fa ha dovuto aspettare il Cavaliere occupato al telefonino. Ah, c’è anche la Scuola Antonio Provolo di Chievo, nel complotto, decine di ex-sordumuti hanno fatto clamorose rivelazioni dovute alle sviste arbitrali nella recente partita di San Siro tra il Milan e il Chievo. Naturalmente tutto ciò non sarebbe stato possibile senza il coordinamento e la regia dei rossi nostrani. Ovvio.

  5. Gian dei Brughi ha detto:

    refuso: ex-bambini sordomuti

  6. Tarvingoss ha detto:

    Ahhh…. Che bella la bagarre… Plus que la baghett… Un pelìn de mèn de la bagàsccc… Grazie a Manlio per aver architettato questa piazza, un po’ stoà, un po’ balòn, nella quale stiamo (quasi) tutti benissimo. Come alle cene goliardiche: mica tutti ti piacevano, e le teste di cazzo con la feluca sono, di solito, teste di cazzo al cubo. Però ci andavi, perchè alla fine portavi sempre a casa un piccola infezione, un’imprevista love session nel cortile della piola, una bella rissa o un amico in più. Che non è poco.

  7. Ale Baje ha detto:

    Vai Manlio!!
    L’altro giorno, mettendo in ordine, ho ritrovato un Patè di Fegato con il n. 1 di Fegato!! Che goduria!! Mi sono fatto delle risate che non hai idea!!
    Condivido Gian dei Brughi quando si chiede il motivo di tanto astio (e cunio) nei confronti ddei comunisti, io lo paragono all’odio verso casa agnelli e i loro dipendenti gobbi, odio che si è impennato grazie a Fegato Granata, non è che qualche tuo avo aveva creato Fegato Rosso?

  8. francesco valentino ha detto:

    Sono spesso in disaccordo con le sue idee, ma la stimo per il suo
    anticonformismo e per la sua sincerità. Bentornato!

  9. Roberto Sallier ha detto:

    Chiedo scusa se mi sono perso un po’ nel post tra opinioni di manlio e citazione delle opinioni di altri, quindi i miei comment sono rivolti a “colui/colei che lo ha detto”.
    Non c’è nessuna congiura, rossa gialla o verde contro la chiesa cattolca. Hanno fatto tutto
    da soli. Colpa loro se per tutti questi anni hanno messo tutto a tacere, inoltre i fatti
    incrimnati sono quasi tutti avvenuti fuori Italia, quindi con la politica italiana non c’entra
    nulla. Che lo stesso obbrobrio sia avvenuto in altre confessioni non riduce la colpa della
    chiesa cattolica, ma rinforza in me la convinzione che tutte le religioni sono una peggio
    dell’altra, non ce n’è una che si salvi.

    Quanto a metodisti e battisti insieme ai “rossi”, sono sorpreso ma può darsi, ma allora è una
    eccezione italiani, sono gruppi ultraconservatori tutti “fire and brimstone”, quindi mi
    stupisce che approvino aborto, eutanasia, unioni omosessuali.

    Che il comunismo sia (fosse?) una religione, non ci piove.

    Vabbeh vado a dormire, ma ce n’è da commentare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...