Chi è omertoso? (pedofilia fra i valdesi 3)

250px-100_1653_templo_de_tpellice aula_sinod

Di un contro-commento è uscito un post. Non è la prima volta che capita, quindi eccovelo. Partiamo da Basettoni, al quale stavo rispondendo quando mi è partita la penna, pardon, la mano sulla tastiera. Intanto costui porti pazienza e non si permetta più di dire “lei che pubblica solo i commenti che le garbano”. Il mio blog ha una percentuale di pubblicazione dei commenti ricevuti (migliaia) del 99,9%. Il che significa che, o sono tutti d’accordo con me (ma un rapido controllo le può far verificare che non è così), oppure pubblico TUTTI i commenti, fatta eccezione per quelli idioti e pieni solo di ingiurie. Però non passo la giornata davanti al Pc. Dia tempo al tempo. Come vede le sue due pisciatine le ho pubblicate, appena le ho viste.
E si tenga pure i suoi dubbi circa la mia attendibilità come testimone, coltivi pure le sue impressioni sulla mia tristezza, si onanizzi insultandomi (“disonesto”…”poveraccio”… “omertoso”…. “odiatore”…. “distruttore”…) visto che nella sua sfigatezza non ha che quello, per godere.
Ma sappia che io non sono accecato dall’odio politico. Io ci vedo benissimo. Però MI NUTRO di odio politico, che è ben diverso.
Odio i rossi da quando capisco di storia, filosofia e politica. Senza mai essere stato tesserato a destra, né aver mai votato a destra, né aver mai partecipato a riunioni, manifestazioni, cene, cortei o altro di destra, mi nutro da 50 anni di sano, viscerale, consapevole, abbondantemente giustificato e argomentatissimo ODIO ANTICOMUNISTA.
Se vuole farsi un’idea di come mi sento, pensi ad un’ucronia.
Immagini che Hitler abbia vinto la seconda guerra mondiale, e che i nazisti, levatitisi di dosso gli orpelli ideologici più imbarazzanti dopo la morte del loro fuhrer, siano ancora oggi al governo qua e là nel mondo, anche se più moderati nei modi, meno ossessivi nella propaganda e meno fanatici nelle idee. Li immagini tuttavia Goebbelsianamente padroni della comunicazione planetaria e del web, cioè in grado di indurre l’opinione pubblica e i governi (anche quelli delle democrazie non naziste) a nutrire la loro stessa “sana” diffidenza verso gli ebrei e le loro istituzioni, Israele compreso (sì, facciamo finta in questa ucronìa che sia stato fondato lo stesso). Bene, Basettoni: io mi sento esattamente come si sentirebbe un ebreo in questa ucronia: odierei visceralmente i nazisti. Capito? Io odio i comunisti, e ne vado fiero. Con una enorme differenza, però: che la mia ucronia sui nazisti sopravvissuti è un esempio di assoluta fantasia, irreale, fuori dal tempo (où-cronos), mentre la presenza comunista nella vita di oggi è reale. I comunisti ci sono ancora, qua in Italia. In alcuni paesi del mondo sono addirittura al potere. Non si sono neanche levati troppi orpelli, i comunisti, la falce ed il martello sono ancora sulle loro bandiere e sui loro distintivi, e comunque hanno saldamente in mano il controllo Goebbelsiano della comunicazione, oltre a quello Gramsciano della cultura. Per ciò mi fa godere odiarli. I comunisti esistono. Si vedono. Si sentono. Strillano. Mentono. Rompono i coglioni. Corrompono. Agiscono. Intrallazzano. Comandano. Intervengono zelantemente sui blog, anche se poi, appena individuati, si affannano subito a smentire, ridacchiando e sfottendo: “ma dài… sei paranoico… vedi i compagni dappertutto… sei patetico… il comunismo non esiste più… sei fuori dalla storia…).
Resta la mia presunta omertà sulla pedofilia tra i valdesi negli anni ‘60 e ‘70. Il fatto che lei e Lorifrac me ne accusiate dimostra di per sé quanto siete ignoranti. Dicesi omertoso colui che, a precisa domanda, nega o tace una verità che conosce. Che ne sapete voi di cosa ho fatto, scritto e detto io in questi 40 anni? Tacqui solo allora, negli anni ‘60, di fronte ad una commissione d’inchiesta vergognosamente intimidatoria e sbilanciata, che poteva sul serio provocarmi grossi guai nella carriera e nella vita. Ma non tacqui mai negli anni successivi, ogni volta che se ne parlò. Non stava a me riaprire il caso, ma ne parlai sempre a voce alta a Torre Pellice e a Torino, di fronte agli ex compagni e ai professori del Collegio Valdese (che infatti sanno, e arrossiscono…), ne parlai alle riunioni annuali degli ex allievi del Collegio, ne parlai ad Agape, a Prali,

imagehpf1

alle cene, alle rimpatriate, alle discussioni… Sempre, a voce alta, senza alcuna reticenza. Non stava a me, ripeto, ma alla Chiesa Valdese, eventualmente, risollevare il caso dopo che Girardet se n’era andato via da Torre, e inchiodarlo alla sue responsabilità. Non sarebbe stato difficile, anche se purtroppo non avrebbe salvato una sola delle sue piccole vittime dagli effetti devastanti dei suoi “trattamenti”. Però, visto che a molti (pensate a Velluto e alla sua “rivista”) piace tanto chiamare in causa i preti cattolici per episodi di pedofilia risalenti a 40 anni fa, si faccia lo stesso per il direttore pederasta del Convitto Maschile Valdese. Fatelo, fatelo pure, signori barbetti. Se no siete voi, gli omertosi. Non io. Oltre a me ci sono, ancora vivi, molti personaggi (coi quali sono ancora in contatto) che potrebbero testimoniare in un tardivo anche se inutile processo. Ma non date dell’omertoso a me. Datelo ai vostri attuali e recenti membri della Tavola.

Ultima notazione per il Commissario Basettoni, Calvinus, Iome e tutti gli altri. Rendetevi almeno conto di quanto sia sbilanciato il nostro rapporto qui sul blog. Voi conoscete tutto di me, faccia, vita, morte e miracoli (tanto che Basettoni tira fuori persino la goliardia). Io di voi, nulla. Siete solo dei vermi, niente altro. Vermi vigliacchi nascosti sotto la pietra del vostro nick name. Però mi diverte vedere come formicolate e vi agitate quando sollevo la pietra.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1. Contrassegna il permalink.

18 risposte a Chi è omertoso? (pedofilia fra i valdesi 3)

  1. iome (e la pravda) ha detto:

    Manlio… ma non ero un tonno rosso?

  2. missis Horse ha detto:

    sì iome, sei un tonno rosso pieno di vermi!

  3. Dado ha detto:

    Vediamo cosa tirano fuori adesso…

    @iome: quel che sei, rimani. non preoccuparti!

  4. franz ha detto:

    L’odio anticomunista aveva un senso e una logica quando il comunismo era potente e
    vincente. Quando l’Unione Sovietica teneva mezza Europa in condizione di schiavitù,
    quando il muro di Berlino divideva la Germania, quando il PCI era fortissimo e aveva uno
    “zoccolo duro” di vecchi e fanatici stalinisti…Eccetera. Ma oggi, caro Manlio, cosa è
    rimasto di tutto questo? Pochi mesi prima di morire, Montanelli disse che combattere
    contro il passato serve solo ad avvelenare il presente e a compromettere il futuro.
    E’ l’ultima perla di saggezza che ci ha lasciato il vecchio Indro. Facciamone tesoro.

  5. missis Horse ha detto:

    @franz: non ho capito se scherzi o sei serio… secondo te è sparito il comunismo, non ci sono più fanatici… a me sembra il contrario!
    Fanatici (per non dire altro) ce ne sono eccome e tutti i paesi ancora comunisti? Per casola nuvola del vulcano li ha cancellati dalla faccia della Terra? O soltanto dalla tua fervida fantasia?

  6. E.Raser ha detto:

    FORZA ISLANDA
    FORZA VULCANO EGIAFAIEILCULO
    Angela Merkel ha avuto un ritorno fantozziano dagli USA.
    E’ dovuta atterrare a Lisbona, poi in aereo fino a Roma, dove lei ha preso la limousine ed il suo codazzo di mangiacrauti a tradimento il pullman, che ha bucato a Firenze.
    Se a cio’ si aggiunge che l’Isanda non vuol pagare il debito pubblico, poichè sostiene che è una truffa dei signori dell’euro…..FORZA VULCANO EGIAFAIEILCULO

  7. E.Raser ha detto:

    già 200 anni fa un altro vulcano islandese è stato precursore della Rivoluzione Francese

  8. E.Raser ha detto:

    cos ha di tanto interessante?????
    sembra che funzioni come PAMIR, la macchina per terremoti messa a punto a Niznji Novgorod ed acquistata dagli USA.
    Dai pochi dati che ho ( la mia tabella di stato dell’acqua si ferma ai 350 °C, Fua’, Fisica Tecnica, Patron Editore ) sembra che cio’ che distingua un magma tranquilo da uno esplosivo sia lo stato dell’acqua inglobata.
    Certo che sparando gas radon a 3.000 °C, ionizzato allo stato di plasma, si può fare espodere il magma e mettere in moto la faglia.
    Bene…..i rossi l’hanno fatto ad Haiti qualche mese fa.

  9. E.Raser ha detto:

    non ci sono piu’ i comunisti?
    Ieri sul Carlino c’era la lista di quelli a libro paga della Goldman Sachs, la bnca americana sotto processo negli USA per frode ( i famosi derivati )
    Mario Draghi+Romano Prodi+Gianni Letta+Mario Monti+Padoa Schioppa+ il nuovo ministro della Polonia…che coincidenza…..
    che facevano costoro?
    Titoli immobiliari,poi assicurazioni che scommettevano contro gli stessi titoli, poi vendevano il pacchetto completo scommettendo sul differenziale.
    Così le banche rientravano,le assicurazioni rientravano e chi se la pigliava in culo?
    chi comprava i fondi…
    erano tutti comunisti prima di passre al libero mercato, pardon, la libera truffa.
    anche io ce l’ho contro tutti i rossi, soprattutto quelli italiani, per istinto.
    ho stima solo di Lenin e Carlo Marx, che avevano già detto queste cose molto prima di me.

  10. missis Horse ha detto:

    @ Raser: io non ho stima neppure di Lenin e tantomeno di Marx… e poi Lenin mi ricorda lorifrac…

  11. Carmen ha detto:

    @Iome. Concordo perfettamente con missis Horse e Dado. Ma c’è veramente da vergognarsi ad ammetterere di essere comunisti? Secondo me, sì. Anche se poi ognuno ha il diritto di onorare le proprie credenze giovanili coltivate per tutta la vita, e morire in santa pace senza abiurarvi.
    Carmen

  12. Carmen ha detto:

    Stesso commento per Basettoni.
    Carmen

  13. E.Raser ha detto:

    sei antistorico @Iome
    Il problema era semmai abiurare senza morire.
    Consiglio il libro
    Musica per i lupi
    di Dario Fertilio
    Marsilio editore
    unilibro euro 15,00
    sul gulag di Pitesti, Romania , 1949-1952
    “…..spingevano i prigionieri a rinnegare ogni fede ed ogni principio,in cambio della mera sopravvivenza,trasformandoli,con una torbida seduzione,da torturati in torturatori….”
    un po’ quello che facevamo noi con le matricole,fregandole anche, perchè per Statuto non potevano essere ancise

  14. iome (e la pravda) ha detto:

    Ma la finite di parlare di gulag (veri) e di bambini bolliti (inventati)? Siete di una pochezza che veramente intristisce. Chi di voi e’ mai andato allo “stasi museum” di lipsia o a quello di berlino? E chi tra voi e’ andato al mauer museum e si e’ fermato a leggere una per una le storie delle persone che sono scappate dalla ddr?

    Potreste almeno, per variare un po’, citare quelle. Vi ricordo che la fattoria degli animali e’ uno dei libri piu’ conosciuti tra i pericolossissimi comunisti italiani…

    Ah, piccola parentesi: tra i post confusionari di raser (che direbbe anche cose giuste se non collocasse draghi, padoa schioppa ed altri tra i comunisti) e quelli infantili della giovane puledra vi siete allontanati parecchio dal tema proposto dal nostro ospite. Suvvia, un po’ di iniziativa! Almeno scrivete un finto post provocatorio in modo da ravvivare la discussione!

  15. Dado ha detto:

    Ai musei preferirei i bordelli. Lipsia o Berlino fa lo stesso. Anzi meglio Lipsia, che mi ispira.

  16. iome (e la pravda) ha detto:

    …ed allora, visto che siamo su internet, perche’ non limitarsi a parlare di figa? (argomento peraltro sempre interessante!) Ci troveremmo facilmente della stessa idea e potremmo essere tutti amiconi…

  17. Carmen ha detto:

    @ iome
    non so se lo fai o lo sei………!
    Carmen

  18. Giulio Basettoni ha detto:

    Prendo atto che ha spiegato il motivo per cui non aveva ancora pubblicato il mio primo commento, cui è seguito il mio secondo, dovuto appunto alla presunta mancata pubblicazione, pubblicato anch’esso: pur sentendomi dare dell’onanista, sfigato e…verme che si agita sotto la pietra, per lo meno, è stato chiaro. Anche se non provo entusiasmo per chi dichiara di nutrirsi di odio, Continuo cmq a ritenere che la politica non c’entri proprio niente. La preferisco quando parla della primavera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...