Pollo al centro

Gheddafi durante il vertice Fao di Roma ha partecipato a due feste nella villa della sua ambasciata. Il suo corpo diplomatico, per renderle più gradevoli, ha fatto venire (solo in senso di moto a luogo, pare…) 150 hostess la prima sera e 200 la seconda. Totale 350 splendide ragazze, pagate la miseria di 50 euro (fighe simili costa di più portarle al ristorante…) e omaggiate, all’uscita, con una copia del Corano. Domanda a bruciapelo: qualcuno di voi pensa che agendo in cotal modo il capo di Stato libico abbia offeso i nostri valori e tutte le donne italiane e non italiane? Io no, e credo neanche la maggior parte di voi.

Però qualcuno l’ha pensato. O ha pensato di pensarlo, per scippare due righe in più nelle rassegne stampa di un vertice snobbato dai media (perché tecnicamente fallito). Chi? Il casiniano D’Alia, uno che merita la famosa battuta di Fortebraccio: “La macchina vuota si fermò, e dalla portiera uscì D’Alia”. Intervenendo in aula, a Palazzo Madama, il presidente dei senatori Udc ha detto: «Ritengo che il Ministro degli Esteri Frattini debba venire in Parlamento a riferire su quanto successo e prenda le misure diplomatiche necessarie per dimostrare che l’Italia è un Paese serio». Ma la fatica di Frattini sarebbe vana: basta la presenza in Senato di gente capace di dire simili cazzate per dimostrare che l’Italia non è un paese serio.

La realtà (squallida) è che Casini, uscito dal Pd, cerca di attrarre l’attenzione sulla sua Udc perché vorrebbe ricostruire insieme a Buttiglione, Rutelli e qualche altro ambizioso trombato nei due poli una “nuova coalizione di centro di chiara ispirazione cristiano-cattolica”. Cioè non cattocomunista. Cattochecosa, allora? Cattoquelchevolete, purché stia al centro, la posizione privilegiata che le consentirebbe di riproporre la morotea “politica dei due forni”, quella di spostarsi di qua o di là secondo chi paga di più. Il democristiano Doc perde il pelo, ma non il vizio. Se sono come questi i valori e come Rosi Bindi le donne che avrebbe offeso Gheddafi, viva Gheddafi e le sue hostess! Almeno lui non perde il vizio del pelo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 1. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...