W la foca

Andando al Filadelfia il primo maggio, ho visto che sono parecchie le gattare dedite alla “colonia felina” che il Comune ha istituito fra i ruderi del vecchio stadio. E ho constatato, sorpreso, che fra di loro esistono gelosie, liti, maldicenze, invidie, persino aspri rancori. Passano ore a cucinare prelibatezze per quei gatti randagi e a pulirne le cucce, poi magari non porterebbero un piatto caldo o non farebbero il bucato a una collega “nemica” costretta a letto sola. Chissà perché tanta gente, da vecchia, è più attratta dal mondo animale che da quello umano. Anche quelli che nelle città danno da mangiare ai piccioni sono quasi sempre pensionati. Si potrebbe ipotizzare, se fosse vera la teoria della metempsicosi, che certi vecchi “sentono” che si reincarneranno in un animale, e lo proteggono. Ma sarebbe una spiegazione troppo orfico-pitagorica. Chissà Crepet che bella spiegazione avrebbe pronta. La solitudine esistenziale (questa però è più da Vattimo che da Crepet), il bisogno di canalizzare verso esseri viventi un amore non più assorbito da partner scomparsi o divenuti col tempo indifferenti (questa è da Alberoni), la difesa nel mondo animale d’una vita che si sente sfuggire in sé (questa è da Zecchi) o il desiderio inconscio d’espiare con atti di bontà minimale una vita trascorsa nell’egoismo (questa è da Monsignor Tonini).

Insomma, pare che le bestie se la caverebbero meglio, se fossimo tutti vecchi. Persino Brigitte Bardot è impegnata in quel settore, ramo foche. Ma non solo: anni fa, durante l’allarme-Sars, attaccò il presidente cinese Hu Jintao che voleva eliminare (annegandoli e cremandoli) gli zibetti, sospettati d’esserne i portatori. “Sono metodi inaccettabili – scrisse l’ex-diva – e poi non vi è certezza scientifica su quale specie diffonda il virus”. Devo precisare, per chi non lo sa, che lo zibetto (una specie di grosso topo) è ritenuto prelibato dai cinesi, che ne mangiano a milioni, come noi i conigli. Io però trovavo strano che la Bardot s’indignasse per i sistemi d’eliminazione degli zibetti malati da parte di un governo che fucilava (e fucila) a migliaia i semplici ladri. In più, non ricordavo proteste dell’attrice quando noi in Europa abbattevamo a migliaia le mucche pazze, o i maiali colpiti dalla peste suina. Che tacesse per discrezione? Perché, passi che un’ex-topa difenda il topo, o che un’ex …. difenda la foca, ma se una coi suoi trascorsi sentimentali si mette a difendere le vacche e le maiale, si scopre troppo. E questa è da Gialappa’s.


Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a W la foca

  1. E.Raser ha detto:

    la vita sentimentale è dura per i vecchi.
    se fai le feste ai bambini,dicono che sei pedofilo.
    se fai la festa agli amici, sospettano che sei recchione.
    se fai la festa alle monelle, sei rovinato.
    a me le vecchie non mi piacciono.
    tanto vale far la festa ad Anubi, il dio can.
    e ricordare la vecchia legge goliardica:si in deserto eris, et puellam non habueris, et cammellum non invenieris, bugicto in terram facto incula mundum.

  2. Anonimo ha detto:

    Andando al Fila il primo maggio abbiamo visto seduto ad un tavolo all’ombra, un distinto signore, barba bianca, giacca, cravatta, che mangiava (e gentilmente offriva) fave e camembert innaffiati da vino rosso. Parlando di gattare (quasi tutte senza più denti da latte) la sua spiegazione al perchè si dedicano con tanta passione alla colonia felina è stata: mancansa d’usel. . .sacrosanta verità.
    E aggiungerei, visto che siamo al Fila, una certa somiglianza con voi tifosi del Toro, invidiosi, litigiosi, gelosi, rancorosi . .e ormai in pochi con i denti da latte.
    Teresina.

  3. Anonimo ha detto:

    Non è vero, Teresina. I tifosi del Toro sono invidiosi, rancorosi, gelosi e litigiosi né più né meno di quelli di qualunque altra squadra. Ma ti dirò di più: quelle divisioni le trovi in qualsiasi bocciofila, circolo, associazione, condominio, parrocchia… perché sono figlie dei complessi e delle frustrazioni umane, che saltano fuori quando entriamo a far parte di una comunità anche solo blandamente competitiva.
    E questa litigiosità non è un’esclusiva dei vecchi, anche se fra di loro è più comune perché hanno il carattere meno duttile e la personalità anchilosata.
    Per fartene una ragione, pensa solo a quante camarille, congiure, invidie, maldicenze, tradimenti, sfottiture feroci, conventiones ad excludendum si riscontrano in qualsiasi scuola media superiore, specie se è ha classi miste (e quindi ha in sé anche la competizione sessuale).
    Quanto al tuo paragone gattare-tifosi granata, mi sembra che la tua metafora sottintenda un parallelismo fra l’usel che manca a certe donne (rendendole isteriche e frustrate) e lo scudetto che manca a noi.
    Bèh. Ti potrei rispondere che è meglio non avere scudetti che averne a decine, ma comprati. Tuttavia preferisco sorvolare, e spostarmi sui denti da latte che mancherebbero a noi tifosi del Toro. Praticamente vuoi dire che siamo tutti vecchi.
    Non è vero.
    I giornalisti sportivi e in genere gli addetti ai lavori del settore calcio sono stupiti proprio del contrario: di come possa continuare, il Torino, ad avere moltissimi tifosi giovani, pur non fornendo loro da decenni alcuna gratificazione sotto forma di scudetti, coppe o piazzamenti. Anzi, fornendo loro esattamente il contrario: crisi societarie, fallimenti, retrocessioni…
    La conclusione è questa: se la Juve avesse avuto le stesse vicissitudini del Toro negli ultimi vent’anni, oggi non avrebbe più un solo tifoso. Nè vecchio né giovane.
    Basta vedere la contestazione che i gobbi fanno in questi ultimi giorni alla Società e a Ranieri, solo perché non hanno vinto lo scudetto. Eppure il mister, i dirigenti e i giocatori hanno fatto delle nozze spettacolose con i fichi secchi che avevano.
    Ciò dimostra quello che dicevo prima: i rigatini sono viziati. Vogliono scudetti e coppe a nastro, non importa come. Sono cioè dispostissimi a tapparsi gli occhi, il naso e le orecchie se i risultati arrivano con il doping chimico, amministrativo e arbitrale (Moggiopoli docet). Basta che arrivino.
    Sta in quello l’immensa supremazia dei granata su di loro e su quelli come loro (alludo ai milanisti e agli interisti).

  4. Anonimo ha detto:

    Perfetta la tua analisi, come sempre. Anche se compra quà, compra là, son finiti anche i rigatini in B, mi pare (catà mal?). Non posso discutere con te della storia del Toro, come non posso parlare di contestazioni alla Società e a Ranieri dei tifosi della Juve, o di altro, la mia competenza in materia ha i suoi limiti, il mio compito è punzecchiare. . . Sulla litigiosità hai ragione, c’è nei tifosi di tutte le squadre, giovani e vecchi, però visti singolarmente possono anche essere simpatici. Non mi piace la rissa programmata, spaccare e distruggere per un risultato non raggiunto, per sfogarsi dopo una settimana di lavoro,o perchè pagati per sfasciare
    E se la Juve avesse la vostra storia,hai ragione, probabilmente avrebbe perso tutti i tifosi. Ma anche il Toro, se avesse finalmente la storia della Juve, sempre ai primi posti in classifica, probabilmente perderebbe pure lui tutti i tifosi, abituati da decenni a mangiar merda tutte le domeniche. . Mica puoi cambiargli menù da un giorno all’altro. E sui tifosi con denti da latte, c’è una speranza . . al bar del mio paese quando c’è il Toro che gioca, in mezzo alla tifoseria multietnica, c’è di tutto, torinisti vecchi, quelli giovani con le ragazze sulle ginocchia, un marocchino che parla piemontese, iuventini e interisti che sfottono, la gatta del bar interista. e poi c’è Daniele, un ragazzino con addosso la maglia di Rosina, che si piazza lì, sotto al televisore, ogni domenica… la vostra speranza.
    Teresina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...