Buon inizio (almeno quello!) di 2009

Ringrazio ed auguro buon anno a chi ha la pazienza di seguire questo mio blog, ma non resisto alla tentazione, visto che ho acceso il Pc, di buttare un occhio anche su Facebook. Anzi, la trasformo in post, quest’occhiata, così chi non è ancora entrato nel nuovo grande gioco di FB (FaceBook) se ne fa un’idea. In questo istante, ad esempio, sulla mia HP (Home Page) leggo che Jacopo e Uca sotto la neve con spritz “leggero” fanno gli auguri a tutti. Non so chi siano ‘sti due, ma se figurano sulla mia HP vuol dire che li ho “fatti amici”, e questo vi dà già la misura di quanto sia distorto su “faccialibro” il concetto di amicizia. Ma proseguiamo con le notizie SLQNPD (Senza Le Quali Non Potrei Dormire): Ale passa il capodanno a casa con amici. Toni, criptico, fa auguri particolari agli isolani (siculi, sardi, elbani, capresi?) con charme da Mobilificio Aiazzone (consegna in tutta Italia, isole comprese).

Poi c’è un’orgia di targhette da taxi (libero/occupato), per non voler fare il cattivo parlando di altre targhette analoghe solitamente presenti su altre porte. Alludo a tutti quelli che ritengono doveroso annunciare alla piazza virtuale di FB di essere passati da fidanzati a single, o viceversa. Ma in fondo può servire anche quello. A trovare un rimpiazzo nel primo caso, o a scoraggiare gli spasimanti nel secondo. L’autoreferenzialità affligge la maggioranza di chi va in FB: c’è chi mette le foto della gita al mare o del dolce appena sfornato, c’è chi cambia frase ogni mezz’ora nel suo box “che fai ora?” (e ci dice che ha sonno, che ha freddo, che sta studiando, che sbadiglia, che va a far shopping… ma mai la cosa che gli augurano tutti, cioè che va a cagare), poi c’è chi pubblica il video di qualche sua performance inaudita (come guidare la moto…) e chi incolla nelle “note” versi di poesie non sue, brani interi di libri ed altra roba, per far vedere che è colto.

Oggi, ad esempio, ho trovato questa sbrodolata (alla “IF” di Kipling), che ho battezzato “Appello alla laica santità”. Sentite che roba: Siate degli attenti; siate degli appassionati; siate sempre rispettosi di chiunque e della sua natura, anche dei vostri stessi errori o difetti che meritano pazienza per il miglioramento; siate in armonia con la natura e con i suoi spazi e le sue regole; siate in silenzio piuttosto che creare disarmonie; siate colti senza sembrarlo, semplicemente lasciando che le cose vi raggiungano e sedimentino dentro di voi; siate saggi nel mettere in pratica ciò che scoprite di positivo e diventate silenziosamente esempio senza bisogno di dare insegnamenti; e sappiate “ascoltare”, con la coscienza e con il corpo, perché tutto intorno a voi parla e vi parla, non soltanto le voci delle persone, ma gesti, rumori, colori, calori, spazi, vuoto e bellezze inimmaginabili, se si ascolta e si guarda davvero intorno: come in un viaggio in motocicletta, senza barriere, senza artefatte protezioni, senza aiuti caritatevoli o prezzolati per la manutenzione: nell’enigma della vita siamo soli, e singolarmente dobbiamo risolverla per poter trasmettere ad altri la nostra serenità.

Mettere i due punti per due volte nella stessa frase è un errore blu. Cosa dite? Pignolo, io? Ma è l’autrice del brano che mi ha ordinato di esserlo nell’incipit: “siate degli attenti”. Io obbedisco, sto attento, e segno l’errore col lapis blu. Pensando però a come cazzo sarà stato grosso quel bacio Perugina, per poter contenere sotto la stagnola dell’involucro un brano così lungo.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Buon inizio (almeno quello!) di 2009

  1. Anonimo ha detto:

    Auguri, caro Manlio.
    Conosco Facebook soltanto per quello che ho letto sul tuo blog ma ho l’impressione che si tratti dell’enneimo tentativo di una gioventù che cerca amici nel virtuale perchè non è più in grado di trovarli nella realtà.
    Cesco

  2. Anonimo ha detto:

    Pensa un po’ che c’è chi si lamenta perchè mi ostino a non volermi iscrivere a Facebook, ma più passa il tempo più sono convinta di quel che faccio.
    Facebook, non mi avrai! 😀
    Buon anno a te e a tutti i tuoi lettori! 🙂
    Francesca C.

  3. Anonimo ha detto:

    infatti, caro Manlio, non era evidentemente un bacio perugina, ma un barattolo da 3kg di nutella! serenamente slappata. buon anno a te e al tuo blog! clizia_

  4. Mario Scarponi ha detto:

    Io non faccio gli auguri a nessuno, perchè spero sia un anno di sfiga per tutti
    E.Raser
    al secoo Mario Scarponi

  5. pasty ha detto:

    You are so joking, and all your articles I like them. Very good!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...